LA RAZIONALITA’ ILLUMINA L’ACCIAIO ABS

Basta la parola acciaio per aprire subito la porta su una visione sul futuro. Sarà per le sue proprietà, la sua adattabilità in svariati applicazioni, ma l’acciaio rappresenta la solidità almeno metaforicamente. Il report a seguire la visita all’acciaieria ABS ACCIAI, ci fornisce una visione dello scenario produttivo, organizzativo e logistico di questa azienda che si muove con una strategia dell’innovazione all’insegna di efficienza, sicurezza, sviluppo.

Fotografo:Jurgen Eheim

ABS ACCIAI  è un’azienda di Pozzuolo del Friuli specializzata nella produzione di acciai speciali lunghi con un’eccellente esportazione di circa il 50% della sua produzione.

ABS ACCIAI  nasce nel 1988 dalla fusione di due acciaierie di lunga esperienza ed alta qualificazione, “le Officine Bertoli” fondate nel 1813 e “Safau”, le cui origini risalgono al 1934. La secolare esperienza nella siderurgia, unita allo spirito di innovazione caratterizzante del gruppo Danieli cui ABS appartiene, assicurano la leadership necessaria a soddisfare le richieste dei mercati più esigenti con attenzione agli aspetti sostenibilità ambientale. 

In occasione della sua centenaria storia, in ABS ACCIAI  ha preso corpo l’idea di un rinnovamento d’immagine considerando le sfide del cambiamento imposte dal nuovo contesto competitivo che richiede un’attenta gestione di tutte le risorse.

Fotografo:Jurgen Eheim

E una delle strade che si è deciso di imboccare, la prima e forse la più immediatamente  percepibile,  è stata quella di abbracciare l’evoluzione che suggerisce  l’architettura  contemporanea,  mettere in luce, letteralmente, la propria sede.  

Finora le industrie di  materie solide, come l’acciaio appunto, sembra che abbiano tenuto nascosto le proprie strutture quali  uffici, piazzali, capannoni,  limitandosi all’illuminazione dell’ingresso o ad una solida struttura che mettesse in  mostra il marchio.

Al contrario, ABS ACCIAI ha deciso  di mettere  in luce, con un sistema efficiente all’insegna del risparmio energetico,  le sue grandi aree produttive interne,  di deposito esterno e di movimento merci, attive in tutte le ore del giorno e della notte e con un’attenzione particolare alle esigenze  di flessibilità e comfort ambientale per gli addetti  ai lavori negli uffici.

Fotografo:Jurgen Eheim

IL FARO FRIULANO

L’elemento chiave che aggancia l’attenzione e crea un filing tra passato e presente è la TORRE ABS pizoelettrica posta a fianco dell’ingresso allo stabilimento  con la sua funzione pragmatica di riserva idrica di emergenza di una delle macchine di colata continua. 

La TORRE ABS raggiunge un’altezza di 36 metri ed il diametro del serbatoio è  10 metri. 

La TORRE ABS oggi rappresenta un importante   riferimento visivo per la struttura. A questo scopo la Torre  è stata rivestita con un giardino verticale realizzato su terrazze disposto su differenti livelli ed in differenti posizioni. 

Durante le ore notturne l’evidenziazione di questa struttura è realizzata mediante una installazione cross brand ZUMTOBEL GROUP

All’interno della torre sono installati  proiettori Thorn Contrast LED in configurazione RGB  che permettono di creare uno sfondo che può cambiare tonalità e colore in modo dinamico. Il verde dei singoli terrazzini e la stella che è alla base del serbatoio dell’acqua, sono invece evidenziati mediante apparecchi Zumtobel Supersytem outdoor, a 3 elementi.

Tutta l’illuminazione risulta praticamente invisibile durante le ore diurne e risalta nelle ore notturne. Un sistema di gestione LiteCom di ZGS (Zumtobel Group Service) permette di pilotare con un normale tablet le scenografie in modo dinamico o di definire la scena statica che si vuole utilizzare.

Fotografo:Jurgen Eheim

RAZIONALITA’ E ILLUMINAZIONE 

Ai nostri  giorni i canoni della razionalità e della bellezza cambiano spesso e spessissimo si  confondono. La bellezza  viene poco utilizzata quando si parla di un prodotto perché c’è il design che lo definisce e circoscrive, ma quando si parla di una struttura  industriale è la razionalità che fornisce una nuova  lettura delle connotazioni di  prodotti  e servizi.

Nel caso di ABS ACCIAI, ZUMTOBEL GROUP si è occupata dell’illuminazione globale per  dare  alle strutture interne una precisa visione degli spazi anche in funzione della sicurezza.

Nelle  aree esterne di deposito, movimentazione e transito l’illuminazione è stata progettata per assicurare  una grande visibilità in funzione  dell’elevato movimento in queste aree che coinvolge  sia operatori  a piedi  che grandi mezzi che spostano  le enormi barre di prodotti finito. 

Fotografo:Jurgen Eheim

Nelle AREE INTERNE dedicate soprattutto alla produzione e a tutti i movimenti conseguenti di uomini, macchine e  materiali, ZUMTOBEL GROUP ha installato prodotti  che fornissero una luce calibrata e di perfetta omogeneità che valorizzasse la vastità delle strutture, ma le rendesse soprattutto ben visibili e utilizzabili  nel vasto  parco  di attrezzature.

E’  importante sottolineare che, già al momento dei primi contatti, il cliente è stato invitato  nella casa madre di ZUMTOBEL GROUP, a Dornbirn, Austria,  al fine di analizzare e valutare  le caratteristiche tecnologiche dei prodotti che sarebbero stati forniti.

Infatti gli apparati Craft LED Zumtobel suggeriti, nati per lo specifico utilizzo nei capannoni industriali molto alti e spesso con temperature oltre di 55°C,  in un primo momento sono stati installati in piccole forniture pilota che poi man mano si sono incrementate e tutt’oggi continuano.

Nei magazzini e nelle aree industriali molto alte  la problematica sta  nel riuscire a illuminare scaffalature  e aree di deposito con uniformità ed efficienza: l’ottica sviluppata da Zumtobel  è stata studiata specificamente per questa destinazione. 

Craft è un apparecchio che emette un fascio di luce  strettissimo non più conico ma piramidale,  in quanto proviene da una superficie di emissione quadrata, pertanto  i rispettivi  fasci di luce non si  sovrappongono  e si sfruttano bene le distanze tra un apparecchio LED e l’altro.

Inoltre il design di questo apparecchio impedisce il deposito d polvere che  ostacolerebbe il bilanciamento termico e pertanto la manutenzione è ridotta al minimo.  

Nelle AREE ESTERNE  si sono utilizzati, per la prima volta in Italia, i proiettori Altis Area a Led nella configurazione asimmetrica per garantire il rispetto delle severi leggi contro l’inquinamento luminoso. Questi proiettori sono montati su torri faro alte oltre 30 m e servono ad illuminare, con un numero limitato di punti luce, le enormi aree di stoccaggio del materiale grezzo prodotte nello stabilimento.

I proiettori Altis Area sono realizzati con 3 elementi modulari separati, ognuno dei quali può utilizzare un tipo di ottica differente ed essere inclinato in maniera autonoma: grazie a questo accorgimento è possibile adattare la distribuzione luminosa a qualsiasi tipo di applicazione indipendentemente dalla posizione di installazione, mantenendo un’ efficienza massima sull’area illuminata unita ad un’ottima uniformità e un elevato comfort visivo.

Nella viabilità interna sono stati utilizzati sia armature stradali Isaro Led che la nuova generazione di armature della serie Civiteq, caratterizzate da un’altissima efficienza e dall’utilizzo di un comparto ottico completamente sigillato denominato Optibloc, adatto a garantire il mantenimento delle performance nel tempo.

Nelle aree di deposito secondarie e sulle aree perimetrali sono stati utilizzati proiettori Areflood a led anche della nuove generazione PRO.

A questa ottimizzazione luminosa degli spazi ZUMTOBEL GROUP è intervenuta anche sulla viabilità di accesso allo stabilimento illuminando gli attraversamenti pedonali che portano alle varie sezioni della fabbrica. Durante le ore serali, nei momenti di cambio di turno, si riscontra  un grande movimento di pedoni e veicoli contemporaneamente. Per migliorare la sicurezza, sugli attraversamenti pedonali sono stati inseriti degli apparecchi R2L2 equipaggiati di una speciale ottica, denominata IVS, che permette di evidenziare il pedone stesso riducendo il rischio di incidenti.

Fotografo:Jurgen Eheim

Gli UFFICI.

In quest’area  ZUMTOBEL GROUP si è impegnata  soprattutto per  offrire agli addetti un sistema luminoso che assicurasse il comfort per tutto il giorno e tenesse conto delle diverse postazioni di lavoro nelle zone più o meno esposte alla luce diurna.

Questo linguaggio  tecnologico luminoso, elegante e delicato, viene proposto per tutte quelle particolari situazioni in cui l’illuminazione non deve interferire con la corretta visione degli strumenti per comunicare, come ad esempio, le proiezioni durante le riunioni, l’illuminazione di progetti, pareti retroilluminate, pannelli grafici verticali esposti su più piani,  quadri ecc.

Il prodotto che ha risposto in pieno alle esigenze ed è risultato particolarmente  gradito ai lavoratori, appartiene al  SISTEMA Mirel Evolution.

Si tratta di un apparecchio con ottica lenticolare ideale per uffici, sale riunioni, corridoi, perché offre una illuminazione lineare, rilassante, gestibile in tutte le ore del giorno in funzione della luce esterna.

Per quanto riguarda il design, tutta la linea  Mirel Evolution si coordina facilmente  con l’allestimento e l’arredo e lo stile degli  ambienti anche grazie alla semplice installazione tecnica e ad una limitata manutenzione.

Fotografo:Jurgen Eheim

IL PATRIMONIO INDUSTRIALE FRIULANO

Oggi, nel terzo millennio,  è possibile conciliare innovazione, razionalità e bellezza anche in un’azienda che produce un  materiale solido come l’acciaio attraverso complesse operazioni che non lasciano spazio alla creatività individuale. 

Abbiamo visto come un progetto globale di illuminazione oggi può mettere in scena, come in un teatro industriale, l‘uomo quale protagonista che, nella sua  complessa attività  giornaliera,  esalta la propria identità e  risponde al tempo stesso  alle  precise esigenze funzionali dell’azienda.  

Alla luce di tutti i  molteplici interventi nell’area lighting che hanno dato una nuova lettura a tutti gli ambienti interni ed esteri di ABS ACCIAI,  con risultati positivi anche nei confronti di istituzioni nazionali e locali, per il loro prezioso contributo vanno menzionati l’ing. Cristian Chittaro, l’ing. Luca Sassoli  e la sig.ra Francesca Borsato di ABS ACCIAI che con grande discrezionalità hanno collaborato attivamente con progettisti e tecnici  di ZUMTOBEL GROUP.

Oreste Griotti 

Info Progetto

Committente:ACCIAIERIE BERTOLI SAFAU SPA, ING. Christian Chittaro
Illuminotecnico: PSE SRL, Per. Ind. Giulio De Marco
Progettista elettrico: PSE SRL, Per. Ind. Giulio De Marco
Fotografo:Jurgen Eheim