the editions #02 di Zumtobel

I nuovi corpi illuminanti della collezione speciale "the editions"

Comporre scene di luce, suscitare emozioni, creare estetica, dare vita agli ambienti con il dualismo di luci e ombre. Sono queste le visioni di design del nuovo programma the editions, seguito da Martin Jost e Roman Delugan dello studio Delugan Meissl, dagli architetti Adolf Krischanitz e Hermann Czech, dal lighting designer Thomas Mika dello studio reflexion. Una nuova e affascinante collezione speciale di Zumtobel.

I nuovi corpi illuminanti della collezione speciale the editions convincono in pieno non solo per funzionalità e compiutezza tecnica ma anche per le loro qualità estetiche: stravaganti, interessanti, come sempre individuali e intramontabili. Da oggi la collezione the editions #02 propone tre nuovi apparecchi.

TEELA è versatile come l’uomo. Ma la sua qualità particolare, quella di avvolgere gli ambienti in un’aura, lo rende quasi sovrumano. © Zumtobel

TEELA - conferisce un'aura ai locali
Lo sfaccettato apparecchio di illuminazione TEELA è stato concepito innanzitutto per le mutevoli atmosfere dei locali, nonché per la sensazione individuale dei loro fruitori. La simbiosi tra la precisione della sagomatura e la funzionalità come anche la qualità delle superfici conferiscono a TEELA il suo carattere atmosferico. Un apparecchio di illuminazione che come componente del locale è in grado di sottolineare diversi aspetti.

L’abilità di ALVA è quella di dare agli ambienti un senso di proporzioni. A seconda del contesto riesce a sparire dietro le quinte o a mettere in mostra la sua presenza. © Zumtobel

ALVA: non vistoso, ma in voga
Conferire ai locali una certa proporzionalità: ALVA può farlo. Ciò che conta non è la forma dell'apparecchio di illuminazione, bensì la sua luce nel locale. Ecco perché è stata scelta la forma più elementare e allo stesso tempo più semplice, che non è nemmeno nuova: la sfera. Ha una forma consueta ma possiede un insolito assortimento di effetti della luce. La sfera illumina come insieme, ma in aggiunta sono integrati un downlight e una luce indiretta verso l'alto, azionabili tramite interruttore. Questo è rivoluzionario.

FREELINE è sobrio, modesto, invisibile. Eppure crea personalità visiva. Una delimitata luce infinita. © Zumtobel

FREELINE: il limite di una luce infinita
Vastità senza confini e necessità di un elemento combinato dal punto di vista visivo e tecnico. Ecco come è nato FREELINE. La luce, luccicante, brillante in modo seducente ma riservata e poco abbagliante, ha una forza grafica che grazie alla sua forma sottile e concreta può estendersi per chilometri, se necessario. Suggerisce un'illusione di immensità, ma sappiamo che in un modo o nell'altro tutto è finito, anche i sistemi di illuminazione dotati di una tale raffinatezza.

Informazioni su the editions 
the editions è una collezione annuale di apparecchi di illuminazione realizzati su misura per progetti particolari, secondo le specifiche dei clienti. Ogni prodotto ha una sua storia unica e per questo è disponibile solo in edizione limitata. In generale quest’esclusiva mini-collezione testimonia lo spirito pionieristico e la capacità innovativa del marchio Zumtobel. È destinata a progetti molto particolari, alla ricerca di nuove sfide. Per la collezione the editions si è adottato un principio preso in prestito dal mondo della moda, ovvero quello di mettere in circolazione alcuni capi esclusivi di haute couture facendoli diventare prêt-à-porter, accessibili a tutti.

A dicembre 2016 Zumtobel ha lanciato un’esclusiva mini-collezione chiamata the editions #01 che ora prosegue con the editions #02. Entrambe le collezioni comprendono sette apparecchi di illuminazione. Tutti testimoniano estetica e design innovativo, e sono nati dalla collaborazione con architetti e designer di fama. Con the editions questi prodotti particolari vengono presentati in una vetrina esclusiva che li distingue dai prodotti standard. Nel 2017 è stata lanciata un’altra mini-collezione, la extended collection. Questa comprende quattro soluzioni illuminotecniche di alto profilo, già esistenti ma con un’evoluzione tecnologica.