Palazzo Pucci Firenze

Nuova luce su un marchio iconico

La Maison Pucci apre al pubblico Palazzo Pucci nel centro storico di Firenze. La storica casa di moda, dopo un accurato restyling, ha inaugurato il nuovo Heritage Hub, uno spazio all’interno dell’imponente palazzo rinascimentale, residenza di famiglia e sede della Maison Pucci fino al 2017.

Il palazzo risale al XVI secolo per volere di un’antica famiglia di nobili fiorentini, i Marchesi Pucci, è ancora oggi di proprietà dei discendenti dell’antica casata. 

 Il nucleo con il primo cortile del Palazzo appartiene infatti agli eredi del Marchese Emilio Pucci dove fonda, nel 1951, l’omonima casa di moda. 

Il Marchese Pucci fu pioniere della moda italiana, la cui produzione si contraddistingue per l’uso di tessuti dai colori brillanti e motivi vistosi, che influenzarono la moda per decenni. 

Alla fine degli anni ‘80 la figlia Laudomia rilancia la griffe sul mercato internazionale grazie alla fusione con il gruppo francese LVMH, e diventando Image Director del Brand.

E’ seguendo la visione di Laudomia Pucci, e con la consulenza dello Studio Lissoni Associati, Noferi e Locorotondo Architetti, che lo spazio all’interno del Palazzo rinasce sotto una nuova veste con l’obiettivo di celebrare l’iconico marchio. 

Lo scopo del restyiling  è quello di trovare una sintesi tra architettura e moda, un equilibrio tra passato e presente, tra la storia della casa di moda e la sua rivisitazione contemporanea, in virtù della presenza di nuove collezioni che spaziano dal tessuto all’home decor. 

Il progetto ha coinvolto un piccolo gruppo di giovani professionisti selezionati grazie alla collaborazione con l’Universita’ londinese Central Saint Martins, e con Polimoda , che ha lavorato per trasformare Palazzo Pucci in un centro che racconta la storia dell-azienda in modo innovativo. Un elemento chiave del rinnovamento del Palazzo è rappresentato dalla luce, cui è affidato il compito di valorizzare installazioni e gli oggetti esposti, spazi e dettagli dell’architettura, e i ricchi apparati decorativi. 

La scelta di installare apparecchi Zumtobel ha permesso di assicurare al progetto elevati standard qualitativi nel rispetto dell’integrità architettonica del Palazzo, grazie ad un inserimento discreto e funzionale degli apparecchi illuminanti.

All’interno dei saloni affrescati sono state installate barre LED sui cornicioni, nella Sala Bianca, impreziosita dalle decorazioni barocche di Giovan Battista Foggini, è stato scelto scelto un sistema su binario con faretti VIVO, ad alta resa cromatica, che consentono di esaltare i dettagli dello spazio e di valorizzare le installazioni senza interferire con l’architettura. Per alcuni locali accessori, sono stati utilizzati downlight PANOS Infinity.

Al fine di garantire flessibilita d’uso degli ambienti, l’intero sistema illuminotecnico è gestito dal sistema LITECOM, mediante il quale è possibile dimmerare le luci impostando lo scenario più idoneo alle situazioni e agli allestimenti presentati nelle sale. 

Con l’inaugurazione del nuovo Heritage Hub, Palazzo Pucci vive una vita nuova, dove l’alta moda diventa arte  in una città come Firenze che è immagine mondiale dell’arte.

Maria Uboldi

 

Info progetto

Committente: Laudomia Pucci
Architetto: Andrea Noferi - Studio Noferi & Locorotondo Architetti 
Installatore: RDS IMPIANTI DI ALBERTO MAGNANI
Lighting Designer: 3LIGHT