SO-Milano, Zumtobel illumina il concept store del futuro

Nel cuore di Milano, la luce giusta per uno spazio dedicato alla moda

Risorgimento, e un nuovo spazio futuribile dedicato alla moda. È SO-Milano, un concept store firmato dallo studio Baciocchi Associati, che ospiterà a rotazione diversi brand di moda. Un luogo esclusivo e innovativo, nel quale il visitatore sarà sorpreso e vivrà lo shopping come se si trattasse di un'esperienza nuova, quasi estetica.

Ci ha pensato Zumtobel a trovare l'illuminazione giusta per questo spazio di 300 mq, con 14 vetrine affacciati su piazza Risorgimento e destinato a ospitare, a rotazione, le collezioni di grandi nomi della moda. A inaugurare gli spazi, ideati da Aldo Carpinteri e Giordano Ollari, il 22 settembre, sarà il brand J.W.Anderson.

Non si è trattato di un approccio usuale per Zumtobel, data la straordinaria particolarità della location da illuminare. Basti pensare alla facciata dell'edificio, sulla quale sono state impresse sfere di metallo cangiante con inciso il logo della boutique, che di notte illuminano il palazzo. L'elemento della sfera è ripreso all’interno del negozio, dove grandi sfere iridescenti ospitano i capi appesi e gli accessori in esposizione. Gli abiti sono disposti anche lungo la parete, decorata con una composizione di carta bianca realizzata a mano e impreziosita da materici rami in bronzo ai quali vengono appesi i capi. Completano gli spazi i banchi in alluminio dai profili squadrati ed essenziali, la cassa in alluminio e balze in specchio e un monitor a nastro. Al bianco è stata preferita un’avvolgente sfumatura grigio verde e, al posto di ripiani e espositori classici, troviamo elementi di arredo inattesi, come le sculture in bronzo provenienti dalla Fonderia Artistica Ba.

In questo panorama la problematica principale per Zumtobel era quella, innanzitutto, di andare ad illuminare un ambiente molto lungo. E poi di andare a individuare gli elementi illuminanti maggiormente compatibili con i particolari espositori. La scelta è caduta su SuperSystem II: un sistema modulare miniaturizzato d'alta qualità. Garantisce una luce eccellente, ha un design raffinato e la flessibilità necessaria per questo tipo di intervento. I proiettori, dotati di tecnologia LED, sono stati puntati in maniera verticale, per dare una illuminazione di base. SuperSystem è perfetto perché attraverso i faretti è in grado di distribuire una luminosità omogenea e proietta accenti mirati.

Nella zona degli espositori "a uovo" si è optato per un livello di illuminamento più basso per dare risalto al tipo di esposizione. Sempre attraverso SuperSystem, invece, si è dato molto risalto alle pareti espositive nella zona dell'ingresso.

Il risultato è uno spazio che mixa forme originali a uno straordinario movimento dinamico anche attraverso l'utilizzo di una illuminazione adeguata al concept store. Il capitolo inaugurale di SO-MILANO vedrà ospite J.W.Anderson, marchio dello stilista di origini irlandesi Jonathan Anderson, già vincitore nel 2015 dei British Fashion Awards come miglior stilista nell’abbigliamento femminile e maschile e direttore creativo di Loewe.
 

Luciano Cremona

Info progetto
Cliente: Sò Milano
Architetto: studio Baciocchi
Lighting Designer: Fabio Rabuzzi